Martedì 14 maggio 2019
Da Giovedì 16 maggio 2019 a Venerdì 7 giugno 2019

«In Vico Sanctorum Cantianorum»

(maggio - giugno)

 

Sulla via dei Martiri
giovedì 30 maggio
- ore 15.00 - Piazza Ss Martiri - Partenza da San Canzian d’Isonzo in pullman per Aquilea e ritorno a piedi Sulla via dei Martiri lungo l’antica via Gemina, con soste per ri­essioni e illustrazioni storico-archeologiche
(Prenotazioni a cura della Pro Loco - 328 410 53 58)
- ore 20.30 - Concerto spirituale e lettura della Passio medievale con il Coro Angelo Capello diretto dal m.o Lorenzo Mazzarella
venerdì 31 maggio
- ore 10.00 - piazza Ss Martiri - Le Piccole Guide. Visite guidate con i bambini della classe quinta della scuola primaria di San Canzian d’Isonzo
- ore 17.30 - Chiesa Santi Martiri Esibizione del Gruppo Scampanotadors della Arcidiocesi di Gorizia
- ore 18.15 - Il vicus dei Santi Canziani. Intervento di Desirée Dreos
- ore 19.00 - Santa Messa solenne e Processione ad Aquas Gradatas


Conoscere la storia e l’ambiente
giovedì 16 maggio - Sala maggiore dell’oratorio - ore 20.30
I deboli miei pareri sui Ss Cancio Fratelli... L’intuizione dell’abate Leonardo Brumati‑sul luogo del loro Martirio.
Interventi di Alfredo Altobelli, Renato Cosma e Renato Duca
domenica 2 giugno - Chiesa Santi Martiri - ore 18.30
Concerto per organo, tromba e soprano a cura dell’Associazione Arcadia
Giuseppe Minin - tromba, Valentina Salucci - organo, Siriana Zanolla - soprano 
venerdì 7 giugno - Scuola Fioristi Isola Morosini – ore 20.00
La cultura dei fiori nel medioevo


(maggiori informazioni nel depliant allegato)


Organizzazione:
Comune di San Canzian d’Isonzo, Parrocchia Ss Martiri, Società Friulana di Archeologia

con la partecipazione di:
Comuni gemellati di Divača (SLO) e St. Kanzian am Klopeiner See (A)
Comune di Turriaco
Ecomusei Territori-CCM
Istituto Comprensivo D. Alighieri
Associazione Arcadia
Associazione Culturale Fioristi FVG
Coro Angelo Capello
Ostaria da Bepi Meo
Pro Loco di San Canzian d’Isonzo

e con il patrocinio di:
CCIAA Venezia Giulia
Fondazione CaRiGO


MEMORIA DELLE ORIGINI:
Il 17 febbraio 819 San Canzian figura per la prima volta come località in un documento storico: si tratta di un atto di donazione con il quale l’imperatore carolingio Ludovico il Pio concede al Monastero di Santa Maria i beni che si trovavano nel vicus dei Santi Canziani.

Nell’altomedioevo (IX sec.) l’abitato gravitava attorno al monastero benedettino, poi distrutto probabilmente durante le terribili invasioni degli Ungari, e manteneva vivo il culto dei tre fratelli Canziani, nobili romani uccisi su ordine di Diocleziano il 31 maggio 303.
Il luogo era inserito in un crocevia internazionale che attirava pellegrini da tutta Europa.
Dopo la sconfitta dei Longobardi, le dinastie carolingia e ottoniana fecero rinascere il nostro territorio all’insegna di un nuovo fermento religioso, artistico e culturale.




Comune di San Canzian d’Isonzo - largo G. Garibaldi 37 - Pieris, 34075 San Canzian d'Isonzo (GO) - P.IVA 00123510315 - C.F. 81001530310
Tel. 0481 472 311 - Fax 0481 472 334 - PEC comune.sancanziandisonzo@certgov.fvg.it - Codice Univoco Ufficio UFFPZL